Archivi Giornalieri: 6 luglio 2017

Locazioni brevi, nuovo regime al via.

Sono pubblici i codici tributo relativi alla cedolare secca del 21% da applicare ai contratti di locazione breve. I codici, necessari in forza delle modifiche introdotte dal dl 50/2017 in tema di intermediazione immobiliare, sono stati resi noti ieri dall’Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 88/E.

Le nuove regole impongono agli intermediari web di operare, in qualità di sostituti di imposta, un’aliquota del 21% sull’ammontare dei canoni all’atto del pagamento del beneficiario e provvedere al versamento e alla relativa certificazione. I soggetti non residenti in possesso di stabile organizzazione adempiono agli obblighi previsti tramite la stabile.

Per quanto riguarda i soggetti sprovvisti di stabile organizzazione, essi saranno tenuti a nominare un rappresentante fiscale in Italia per adempiere agli obblighi previsti dalla manovra correttiva, altrimenti impossibili da rispettare. (continua)

Fonte: ItaliaOggi