Archivi Giornalieri: 11 ottobre 2017

Immobili. Resta valido il contratto originario mentre è illecita la clausola in più e l’aumento non va pagato.

Le Sezioni Unite, con la sentenza 23601 depositata ieri, stabiliscono la nullità dei patti aggiunti a seguito della registrazione di un contratto di locazione di immobile a uso non abitativo, aggiungendo che tale invalidità riguarda solo il patto aggiunto ma non compromette l’originario accordo.

La vicenda in oggetto principiava quando un locatore intimava lo sfratto per morosità ad una società che occupava dei locali commerciali di sua proprietà giusto contratto di locazione ad uso non abitativo. In particolare, secondo il locatore, la società non aveva corrisposto i canoni concordati. (Leggi l’articolo)

Fonte: IlSole24Ore