Catasto rurali, ultimo appello.

Atti di contestazione in arrivo per chi non ha presentato la denuncia degli immobili ex rurali, anche se per chi ha già avviato le pratiche è prevista una ” moratoria”.

La direzione centrale Catasto, cartografia e pubblicità immobiliare dell’agenzia delle Entrate, con nota dello ottobre 2017, prot. n. 213605, ha fornito chiarimenti sull’accertamento di fabbricati rurali censiti al catasto terreni da dichiarare al catasto edilizio urbano (articolo 13, commi 14ter e 14-quater, del decreto legge 6 dicembre 2011, n.200.

La normativa prevedeva il censimento di questi immobili al catasto dei fabbricati da eseguire entro il 30 novembre 2012. Lo scorso gennaio l’Agenzia, con avviso bonario ai contribuenti interessati, ha ricordato che il mancato o tardivo adempimento è soggetto a sanzione da 1.032 e 8.264 euro, ma in caso di tardivi adempimenti (eccedenti l’anno di ritardo) è possibile sanare la posizione producendo l’accatastamento spontaneo (prima dell’avvio dell’accertamento) corrispondendo la sanzione ridotta ad 172 euro. ( leggi l’articolo).

Fonte: IlSole24Ore

About Massimo Montanari
Massimo Montanari, italiano, nato a Lussemburgo il 16 luglio 1961. Formatosi in Confcommercio col ruolo di Segretario delle Delegazioni di Sarsina e Mercato Saraceno, dal 2011 ha deciso di cambiare percorso lavorativo ed ha portato il suo bagaglio di esperienza nel Settore Sindacale dell'Associazione Cesenate. Attualmente si occupa di varie categorie Sindacali all'interno di Confcommercio e tra queste quella che ha avuto i maggiori risultati in termini di aumento di Associati è proprio la F.I.M.A.A. Cesena della quale è Segretario Provinciale. Buon Tennista, è anche grande appassionato di Basket ed è attivo nel mondo del Volontariato. “Malamente opera chi dimentica ciò che ha imparato". ”Tito Maccio Plauto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: