Archivi Giornalieri: 19 ottobre 2017

Locazioni commerciali: prima l’indennità di avviamento poi il rilascio.

La Cassazione ricorda che è legittimo il mancato rilascio dell’immobile finchè il locatore non paga l’indennità di avviamento dovuta.

Legittimo il mancato rilascio dell’immobile se il locatore non paga l’indennità di avviamento dovuta. Nelle locazioni commerciali, infatti, il conduttore ha un diritto di ritenzione sull’immobile, anche laddove penda una controversia, sino al pagamento dell’indennità. Così ha stabilito la Cassazione, con l’ordinanza n. 24285/2017 sotto allegata, accogliendo il ricorso di un conduttore contro la decisione di merito.

La vicenda.

Nella vicenda, il locatore aveva chiesto il risarcimento del danno dovuto alla condotta inadempiente del conduttore che non aveva rilasciato l’immobile nonostante la disdetta a suo tempo inviata, omettendo di restituirlo. Il danno veniva individuato nel maggior canone che il proprietario avrebbe potuto conseguire, rispetto a quello effettivamente versato dal conduttore, locando il bene a soggetto diverso.

Il conduttore si difendeva rilevando la legittimità della sua permanenza nell’immobile sino alla corresponsione dell’indennità di avviamento dovuta.