Monthly Archives: gennaio 2018

Le limitazioni legali della proprietà ed i concetti di ristrutturazione,ricostruzione e nuova costruzione.

Un breve excursus in ordine al rispetto delle distanze legali,ai concetti giuridici da dover conoscere e dal rapporto tra le disposizioni dei regolamenti edilizi locali, regionali e comunali, e la normativa codicistica.

Violazione delle norme sulle distanze minime e riduzione in pristino stato. Le disposizioni che impongono il rispetto delle distanze tra costruzioni hanno carattere astratto, generale e sono cogenti, in considerazione dell’interesse pubblico legato ai bisogni di sicurezza, igiene e decoro.

Ed è per questo motivo che, in caso di violazione delle distanze legali o regolamentari, al giudice non è lasciato alcun potere discrezionale di bilanciamento degli interessi in gioco, dovendo egli ordinare la riduzione in pristino anche se questa possa incidere sulle parti della costruzione regolari (Cass. Civ., sent. n. 8691/2017).

Ma cosa succede se i privati concordemente derogano alle norme in tema di distanze? La Cassazione con una recente pronuncia ha avuto modo di chiarire che, essendo tale normativa finalizzata a tutelare l’interesse generale ad un prefigurato modello urbanistico, neppure l’accordo tra le parti può bypassarla, con la conseguenza giuridica della invalidità di qualsivoglia pattuizione (Cass. Civ., sent. N. 29092/2017).

Ma non solo: infatti, neppure l’eventuale rilascio di concessione edilizia, in violazione alle prescrizioni contenute nei piani regolatori o nei regolamenti edilizi locali, sfugge alla ‘falciata’ atteso che i principi generali contenuti in tali tipi di strumenti normativi locali debbono essere rispettati anche (e soprattutto) dalla autorità pubblica.

Bonus Ristrutturazioni: ” Vendita o successione, ecco chi detrae.”

Nel 2016 ho venduto il mio appartamento che faceva parte di un condominio. Nella prossima dichiarazione dei redditi posso continuare a portare in detrazione le spese sostenute per degli interventi pregressi di ristrutturazione del fabbricato?

Nell’atto di compravendita non è stato stabilito nulla al riguardo. In genere come funziona? Lettera firmata via email La sorta della detrazione sulle ristrutturazioni quando l’immobile passa di mano dipende dalle modalità con cui la proprietà viene trasferita. (continua)

Fonte: Corriere della Sera

Serve un ministero dello sviluppo immobiliare.

«Il mondo immobiliare necessita di interventi che siano in grado di restituire fiducia a un comparto che soffre ormai da troppo tempo, come testimoniano tutti gli indicatori disponibili. L’Istat rileva che l’edilizia è l’unico settore che in Italia non sta registrando segnali di ripresa. Eurostat, dal canto suo, evidenzia che il nostro paese è il solo in Europa in cui i prezzi delle abitazioni (e cioè il valore dei risparmi delle famiglie e delle imprese) continuano a scendere.

Occorrono azioni forti finalizzate a rimuovere i vincoli normativi e fiscali che impediscono al settore immobiliare di svolgere quella funzione di motore di sviluppo dell’economia che da sempre lo ha caratterizzato. In questo quadro, si indicano alcune possibili linee direttrici.”

Tra questi punti, la riduzione della pressione fiscale sul campo immobiliare; lo sviluppo e rilancio dell’investimento immobiliare da destinare alla locazione da parte di gestori professionali, imprese e privati; l’estensione della cedolare secca a tutti i contratti di locazione, l’attribuzione al contratto di locazione dell’efficacia di titolo esecutivo per il ripristino della legalità; la liberalizzazione delle locazioni commerciali, la stabilizzazione degli incentivi per gli interventi di manutenzione, riqualificazione, efficientamento energetico e miglioramento sismico del patrimonio edilizio e semplificazione della normativa riguardante i titoli edilizi; misure di stimolo e di sostegno alla rigenerazione urbana; incentivi fiscali per le permute immobiliari e sviluppo del turismo attraverso la proprietà immobiliare privata. (continua)

Fonte:ItaliaOggi

Cosa significa abilitazione di un agente immobiliare?

La figura dell’Agente Immobiliare è fondamentale per la locazione di immobili residenziali e non. Si tratta infatti di una figura che mette in relazione due o più parti per la conclusione di una trattativa senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di dipendenza o rappresentanza, un professionista sopra le parti insomma, che gestisce i rapporti fra proprietario e possibile inquilino.

Possiamo anche parlare di mediatore immobiliare, in quanto l’agente in questione fa da tramite durante la ricerca di una casa oppure un ufficio, e si occupa dell’intera trattativa, dalle visite all’immobile fino alla proposta di affitto per arrivare alla chiusura del contratto.

Il suo ruolo è cruciale proprio perchè mette a disposizione del cliente le proprie competenze, acquisite sul campo e attraverso la formazione, relative al mercato immobiliare e alla burocrazia, ma soprattutto ha la capacità di relazionarsi con una moltitudine di persone differenti, con richieste e necessità fra le più svariate.

L’uso dei beni in comproprietà.

casa su sfondo giallo

L’uso dei beni in comproprietà trova la sua disciplina nell’art 1102 c.c. che così dispone: “Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso”.

L’uso dei beni in comproprietà: modalità e limiti.

Dalla norma, che trova applicazione in materia condominiale (artt. 1117 e segg. c.c.), emerge che due sono i limiti all’uso della cosa comune:

  • il divieto di alterare la destinazione della cosa
  • il divieto di impedire agli altri partecipanti di farne parimenti uso

Per “pari uso” non si intende un uso “identico” della cosa. Anzi in genere è ammesso che un soggetto faccia un uso più intenso della cosa comune rispetto ad altri, ciò che conta però è che tutti abbiano potenzialmente il diritto di usare la cosa al pari degli altri.

Rassegna Stampa Fimaa del 21 gennaio 2018.

Newsfood.com · 20-01-2018
RE ITALY IMMOBILIARE, EDIZIONE INVERNALE CON IL WINTER FORUM 2018
  [LINK al sito]   [Apri PDF]

 
Immobiliare
 
Il Sole 24 Ore pag.15 · 21-01-2018
IVA AL 22% PER I POSTEGGI POSTEGGI PRIVATI. (A.Busani/E.Smaniotto)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Immobiliare – Nord Italia
 
Alto Adige pag.31 · 21-01-2018
LANDWIRT E AREA D’ANDREA, SI’ DEL COMUNE A 65 ALLOGGI
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Corriere di Bologna (Corriere della Sera) pag.22 · 21-01-2018
OSTIA BRONX SPERIMENTALE E KITSCH (P.Di Domenico)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Gazzettino – Ed. Venezia pag.3 · 21-01-2018
L’ALT DI CASSON: “BISOGNA CAPIRE IL REALE GRADO DI INQUINAMENTO” (A.Carlon)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Gazzettino – Ed. Venezia pag.15 · 21-01-2018
ABUSIVI, LA GIUNTA RISPOLVERA IL PIANO PER VIA CICOGNA (R.Perini)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Gazzettino – Ed. Venezia pag.17 · 21-01-2018
L’EX SCUOLA RESTA AI VIGILI IN VENDITA LA FARMACIA
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Piccolo pag.29 · 21-01-2018
MERCATO IMMOBILIARE E POLITICA
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Stampa – Ed. Torino Provincia pag.49 · 21-01-2018
TURK, DOPO QUARANT’ANNI ADDIO ALL’EX MERLETTIFICIO
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Immobiliare – Centro Italia
 
Ciociaria Editoriale Oggi pag.1 · 21-01-2018
PICCOLI SPACCIATORI CRESCONO
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Ciociaria Editoriale Oggi pag.20 · 21-01-2018
IL M5S CHIEDE TRASPARENZA PARTE L’ESPOSTO ALL’ANTICORRUZIONE
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Corriere Adriatico – Ed. Pesaro pag.37 · 21-01-2018
IL RISCATTO DI VIA XXV APRILE DA INCOMPIUTA A PARCHEGGIO
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Messaggero – Ed. Civitavecchia pag.37 · 21-01-2018
SAN LIBORIO L’ATER METTE A BANDO 21 ALLOGGI
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Messaggero – Ed. Frosinone pag.38 · 21-01-2018
MANUTENZIONE AL PALO, LE PALAZZINE ATER SPROFONDANO NEL DEGRADO
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Messaggero – Ed. Latina pag.41 · 21-01-2018
AL VIA L’ASTA DEI BENI COMUNALI
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Il Resto del Carlino – Ed. Ancona pag.1 · 21-01-2018
TOMBOLINI SI PRESENTA: “APERTI A DESTRA E A SINISTRA”
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Nazione pag.VIII · 21-01-2018
VALDICHIANA CASE LEOPOLDINE IL PROGETTO TURISTICO DI BONIFICHE FERRARESI
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Nazione – Ed. Empoli pag.7 · 21-01-2018
CASA, C’E’ IL COMITATO DI INDIRIZZO INTERVENTI PER 4,5 MILIONI DI EURO
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Provincia Frosinone pag.1 · 21-01-2018
IMMOBILI COMUNALI ESPOSTO ALL’ANAC DEI CINQUE STELLE
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Repubblica – Ed. Firenze pag.1 · 21-01-2018
SE MI SFRATTI ALLORA ASSUMI I MIEI DIPENDENTI (M.Bologni)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Immobiliare – Sud Italia/Isole
 
Giornale di Sicilia – Ed. Agrigento pag.18 · 21-01-2018
LICATA, TERRENI CONFISCATI AGLI ABUSIVI EX PROPRIETARI CHIEDONO LA PRELAZIONE
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Gazzetta del Mezzogiorno pag.11 · 21-01-2018
MERCATO IMMOBILIARE: ECCO PERCHE’ IN ITALIA NON GALOPPA COME NEL RESTO DELL’EUROPA (A.Ambruosi)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Sicilia pag.29 · 21-01-2018
“DA DOMANI SERVIZI SOCIALI NELL’EX HARD ROCK CAFE'”
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
La Sicilia – Ed. Messina pag.31 · 21-01-2018
IL COMUNE VUOLE FARE CASSA
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
L’Unione Sarda pag.36 · 21-01-2018
“II MATTONE MOTORE DI CRESCITA”
  [Apri PDF]   [solo testo]

 
Mutui immobiliari
 
Il Giorno pag.V · 21-01-2018
NON RIESCE A PAGARE IL MUTUO CON UN’ASTA DA 30MILA EURO LA BANCA GLI PORTA VIA LA CASA (M.Marziani)
  [Apri PDF]   [solo testo]

 

 

Bonus verde: la guida per non sbagliare.

Al debutto il bonus verde del 36% per giardini, cortili e terrazzi privati anche condominiali. La guida del movimento dei consumatori.

Al via il bonus verde, cioè la detrazione del 36% per chi compie migliorie nei propri giardini, cortili e terrazzi, anche condominiali, prevista dalla nuova legge di bilancio.

Che cos’è il bonus verde.

Si tratta di una misura valida per gli spazi verdi privati e condominiali, oltre che per i giardini di interesse storico. Questo bonus consente, chiarisce Mdc, di richiedere il rimborso dei costi sostenuti fino a 5mila euro nella denuncia dei redditi. Nel “verde privato” sono compresi balconi, giardini e cortili e sono incluse nel bonus opere di ristrutturazione di tali spazi, come nel caso delle spese di progettazione e manutenzione, recinzioni, acquisto di piante, acquisto e la posa di impianti di irrigazione, creazione di pozzi e strutture di copertura, terrazze.