Archivi Giornalieri: 6 febbraio 2018

Risoluzione contratto preliminare e restituzione dell’immobile prima del rogito.

Contratto preliminare con immissione anticipata.

Consegna dell'immobile prima del rogito

Succede assai spesso che per esigenze pratiche dell’acquirente, in sede di stipula del contratto preliminare in vista del contratto definitivo di compravendita, le parti concordino anche l’immissione anticipata nel possesso dell’immobile.

I motivi per cui l’acquirente può avere tale esigenza sono i più vari: l’acquirente, ad esempio, può avere fretta di entrare nell’immobile perché oggettivamente privo di abitazione, perché è scaduto il termine di preavviso del recesso comunicato al locatore, nel caso di contratto di locazione o se a sua volta ha venduto il proprio immobile ad altri e deve liberarlo. L’immissione anticipata si può avere anche se l’acquirente vuole cominciare i lavori di ristrutturazione dell’immobile.

Cosa accade se in seguito al preliminare le parti non arrivano a concludere la stipula del definitivo e dunque il passaggio di proprietà tra le due parti non si verifica?