Archivi Giornalieri: 12 marzo 2018

Locazioni commerciali con canoni crescenti.

I canoni “a scaletta” – vale a dire i canoni di locazione che crescono nel tempo durante il contratto di affitto – sono legittimi nelle locazioni di immobili adibiti a uso diverso da quello di abitazione.

Ma gli aumenti devono essere predeterminati (e giustificati) nel contratto. Sono questi i principi affermati dalle recenti pronunce dei giudici sui canoni crescenti.

La disciplina In via generale, il canone nelle locazioni di immobili a uso diverso dall’abitazione può essere liberamente contrattato: il locatore, nell’indicare la misura del corrispettivo, è vincolato solo al rispetto delle normali leggi di mercato e della concorrenza, che di fatto fissano i limiti dell’ammontare annuo dei canoni per immobili con caratteristiche simili a quelle dell’immobile da affittare e che si trovano nella stessa zona.