La legge di bilancio 2018, sanzioni pecuniarie per gli agenti immobiliari senza assicurazione.

 

La Legge di Bilancio 2018, entrata in vigore il 1.1.2018, ha introdotto una sanzione pecuniaria per l’ipotesi in cui l’agente immobiliare operi professionalmente senza essere provvisto della necessaria polizza assicurativa.

Testualmente, il comma 993 dell’unico articolo della citata legge dispone:

“Al comma 5-bis dell’articolo 3 della legge 3 febbraio 1989, n. 39, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: «Gli agenti immobiliari che esercitano l’attività di mediazione in violazione dell’obbligo di cui al precedente periodo sono puniti con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma compresa fra euro 3.000 ed euro 5.000»”.

In altre parole dal 1 gennaio 2018 l’agente immobiliare che dovesse operare senza la necessaria copertura assicurativa sarà passibile di una sanzione economica da un minimo di euro 3.000 ad un massimo di euro 5.000.

Sino ad oggi la violazione dell’obbligo di copertura assicurativa comportava la possibilità, per le singole CCIAA che avessero accertato l’infrazione, di comminare unicamente le sanzioni disciplinari del richiamo, della sospensione o della radiazione.

Il registro delle imprese della CCIAA è tenuto a verificare periodicamente la permanenza dei requisiti d’idoneità previsti dalla legge per lo svolgimento dell’attività di agente d’affari in mediazione (art. 7 e 8 del Decreto del Ministero Sviluppo Economico del 26 ottobre 2011).

Per confermare il possesso dei propri requisiti, le imprese/persone fisiche coinvolte dovranno presentare, i moduli di autocertificazione dei requisiti, oltre alla copia dell’ultima polizza assicurativa stipulata a garanzia dei rischi professionali.

La mancata presentazione nei termini della documentazione richiesta comporterà l’avvio del procedimento di inibizione della continuazione dell’attività di mediazione oppure, per le persone fisiche iscritte nella apposita sezione speciale del REA, l’avvio del procedimento di cancellazione da tale sezione speciale.

 

 

About Massimo Montanari
Massimo Montanari, italiano, nato a Lussemburgo il 16 luglio 1961. Formatosi in Confcommercio col ruolo di Segretario delle Delegazioni di Sarsina e Mercato Saraceno, dal 2011 ha deciso di cambiare percorso lavorativo ed ha portato il suo bagaglio di esperienza nel Settore Sindacale dell'Associazione Cesenate. Attualmente si occupa di varie categorie Sindacali all'interno di Confcommercio e tra queste quella che ha avuto i maggiori risultati in termini di aumento di Associati è proprio la F.I.M.A.A. Cesena della quale è Segretario Provinciale. Buon Tennista, è anche grande appassionato di Basket ed è attivo nel mondo del Volontariato. “Malamente opera chi dimentica ciò che ha imparato". ”Tito Maccio Plauto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: