Archivi Giornalieri: 7 settembre 2018

Vicino rumoroso? Condomino risarcito anche sa manca il danno alla salute.

insonnia rumori id9610
In tema di immissioni intollerabili, il danno alla salute non può ritenersi sussistente in re ipsa. La mancanza di un danno biologico documentato, tuttavia, non impedisce che il Condomino che lamenta i rumori del vicino possa comunque ottenere il risarcimento del danno non patrimoniale conseguente ad immissioni illecite in caso di lesione del diritto al normale svolgimento della vita familiare in casa propria.
Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, seconda sezione civile, nell’ordinanza n. 21554/2018 accogliendo il ricorso di un condomino aveva chiesto il risarcimento danni nei confronti dell’officina rumorosa.