Condomini, apertura agli agenti immobiliari.

Il Mise prende atto delle mutate condizioni dopo la legge comunitaria. Il Mise smentisce (con cautela) se stesso, con la risposta del vice ministro Dario Galli all’interrogazione 4-01308 del senatore Franco Dal Mas (Fi).

Come anticipato dal Sole 24 Ore del 23 maggio, il Mise (direzione generale per il mercato, divisione VI) aveva dato un’interpretazione all’articolo 2 della legge 37/2019, chiarendo che «anche in questa nuova disciplina permanga l’incompatibilità di detta attività professionale (agente immobiliare, ndr) con quella di amministratore condominiale».

L’interrogazione di Dal Mas chiedeva se il ministero intendesse dar seguito al decreto per intervenire su formazione e tenuta del registro praticanti e aprire un tavolo con le Associazioni degli agenti per attualizzare la legge 39/89 «alle mutate condizioni di esercizio della professione». (continua)

Fonte:IlSole24Ore

About Massimo Montanari
Massimo Montanari, italiano, nato a Lussemburgo il 16 luglio 1961. Formatosi in Confcommercio col ruolo di Segretario delle Delegazioni di Sarsina e Mercato Saraceno, dal 2011 ha deciso di cambiare percorso lavorativo ed ha portato il suo bagaglio di esperienza nel Settore Sindacale dell'Associazione Cesenate. Attualmente si occupa di varie categorie Sindacali all'interno di Confcommercio e tra queste quella che ha avuto i maggiori risultati in termini di aumento di Associati è proprio la F.I.M.A.A. Cesena della quale è Segretario Provinciale. Buon Tennista, è anche grande appassionato di Basket ed è attivo nel mondo del Volontariato. “Malamente opera chi dimentica ciò che ha imparato". ”Tito Maccio Plauto"

2 Responses to Condomini, apertura agli agenti immobiliari.

  1. Giacomo ha detto:

    Ma tutto questo “scalpitio” per far si che un agente immobiliare possa fare anche l’amministratore condominiale, siamo sicuri che sia conveniente alla categoria?
    E’ ovvio che dopo anche agli amministratori condominiali potranno fare gli agenti immobiliari e, a mio parere, costoro oltre a partire da una posizione privilegiata, rivestirebbero ruoli di dubbia coesistenza.

    • Massimo Montanari ha detto:

      Egregio Sig. Giacomo,
      sul tema che l’agente immobiliare possa nello stesso tempo fare anche l’amministratore di condominio ancora non si è sicuri di nulla. Sarebbe una possibilità in più concessa a chi fosse interessato ad intraprendere anche questo tipo di attività, ampliando i servizi offerti, ma anch’io penso come Lei che le problematiche sono talmente tante che in pochi ne approfitterebbero.
      Per l’altra considerazione, la cosa contraria che gli amministratori di condominio possano svolgere l’attività di agenti immobiliari in un futuro senza essere sottoposti agli obblighi normativi degli agenti immobiliari la vedo alquanto remota.
      Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.