Affitti Brevi: Con il Decreto Crescita ecco il Codice Anti-evasione.

Novità in arrivo in materia di normative per il settore delle case vacanza: con la recente approvazione del Decreto Crescita da parte del Governo, infatti, è stato introdotto l’obbligo di un codice unico per identificare le strutture ricettive, che sarà a sua volta registrato in un database. La norma mira a contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale sui redditi derivanti dalle locazioni per brevi periodi.

Come funzionerà il codice unico.

L’identificativo di ciascuna struttura ricettiva, comprese quindi le case vacanza, sarà inserito in una grande banca dati condivisa tra Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismoAgenzia delle Entrate Comuni.

Tutti i proprietari, gli intermediari e anche le varie piattaforme di prenotazione online dovranno comunicare questo specifico codice: in caso contrario, potranno essere sanzionate con una multa compresa tra i 500 e i 5000 euro, che raddoppia in caso di reiterazione della violazione.

Questo tipo di sistema di tracciamento è, al momento, utilizzato solo da alcune regioni. ( Lombardia e Toscana).

Gli operatori del settore hanno mostrato opinioni discordanti sul provvedimento: tra i sostenitori Federalberghi e i grandi gruppi che gestiscono immobili in affitto, fiduciosi che il codice identificativo possa favorire l’emersione del nero e velocizzare le verifiche.

About Massimo Montanari
Massimo Montanari, italiano, nato a Lussemburgo il 16 luglio 1961. Formatosi in Confcommercio col ruolo di Segretario delle Delegazioni di Sarsina e Mercato Saraceno, dal 2011 ha deciso di cambiare percorso lavorativo ed ha portato il suo bagaglio di esperienza nel Settore Sindacale dell'Associazione Cesenate. Attualmente si occupa di varie categorie Sindacali all'interno di Confcommercio e tra queste quella che ha avuto i maggiori risultati in termini di aumento di Associati è proprio la F.I.M.A.A. Cesena della quale è Segretario Provinciale. Buon Tennista, è anche grande appassionato di Basket ed è attivo nel mondo del Volontariato. “Malamente opera chi dimentica ciò che ha imparato". ”Tito Maccio Plauto"

One Response to Affitti Brevi: Con il Decreto Crescita ecco il Codice Anti-evasione.

  1. Giacomo ha detto:

    Poichè siamo in Italia e abbiamo a che fare con gli italiani, sarà un motivo/incentivo in più per i proprietari a fare ancor più affitti in nero… altro che “favorire l’emersione del nero e velocizzare le verifiche”!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.