archivi Categorie: Ricordati di…

Scadenze fiscali agosto 2018.

La data più importante del mese è il 20 agosto 2018. Entro tale giorno infatti vanno effettuati una serie di versamenti:

  • si versa l’IVA del secondo trimestre del 2018;
  • si effettua il versamento tramite F24 di contributi, ritenute ed Iva di luglio 2018;
  • – si paga con F24 la seconda rata del 2018 di contributi Inps artigiani commercianti;
  • si continuano a versare le rate scaturite dalla Dichiarazione dei redditi 2018 per anno 2017 persone
  • fisiche, società di persone e soggetti Ires per i titolari IVA;
  • versamento rata Iva per anno 2017 risultante dalla dichiarazione Iva 2018

 

  • Il 31 agosto invece si versa la rata da modello Redditi 2018 per non titolari partita IVA.

 

 

Fimaa : Quesito Disciplina Antiriciclaggio in tema di Locazioni.

Nel mese di ottobre scorso è stata pubblicata nel sito del MEF una domanda in tema di locazioni e in particolare con riferimento alla determinazione della soglia dei 15.000 euro oltre la quale scattano gli obblighi antiriciclaggio, che va in senso diametralmente opposto ad un quesito pubblicato un anno prima.

Quest’ultimo aveva preso come riferimento per la determinazione della soglia dei 15.000 euro la cd. periodicità del canone, ossia l’ammontare del canone mensile pattuito nel contratto (o la diversa periodicità prevista nel contratto), stabilendo che se tale ammontare superasse i 15.000 euro si era nell’ambito della disciplina antiriciclaggio.

Ora si stabilisce che si deve prendere a riferimento il valore complessivo del contratto di locazione (ossia la somma di tutti i canoni per tutta la durata del contratto). Di fatto un cambiamento radicale. È. stata formulata una richiesta di chiarimento al MEF, nel frattempo occorre adeguarsi alla novità.

Le scadenze di gennaio 2018.

1 GENNAIO

TASSO D’INTERESSE LEGALE
Da oggi il tasso d’interesse legale sale allo 0,3%.

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA a 50.000 euro
Per gli atti impugnabili notificati a decorrere dal 1′ gennaio 2018, passa da 20.000 a 50.000 euro il valore delle controversie assoggettate alla procedura di reclamo e mediazione ex art. 17 bis, Dlgs 546/92. La modifica già prevista dall’art. 10, comma 1, DL. 50/2017, convertito con modificazioni, dalla L. 96/2017, è stata posticipata agli atti notificati a decorrere dall’1 gennaio 2018 dal comma 2 della medesima norma.

10 GENNAIO 

CONTRIBUTI COLF
Scadenza del termine per pagare i contributi relativi al quarto trimestre 2017.

12 GENNAIO

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE
Le somme corrisposte entro questa data dai datori di lavoro si considerano percepite nell’anno precedente (2017).

15 GENNAIO

CONTABILITA’ – REGISTRAZIONE
Scade il termine per l’annotazione delle fatture attive del mese precedente e per l’annotazione nel registro dei corrispettivi degli incassi dell’intero mese precedente qualora risultino dall’emissione di scontrini e/o ricevute fiscali (in caso contrario i corrispettivi devono essere annotati entro il giorno non festivo successivo). I soggetti in contabilità ordinaria hanno la facoltà di non tenere i registri I.V.A. in quanto sostituiti dalle annotazioni sul libro giornale e inventari (cronologico per i professionisti).

Scadenze Fiscali Dicembre 2017.

15 DICEMBRE.

CONTABILITA’ – REGISTRAZIONE
Scade il termine per l’annotazione delle fatture attive del mese precedente e per l’annotazione nel registro dei corrispettivi degli incassi dell’intero mese precedente qualora risultino dall’emissione di scontrini e/o ricevute fiscali (in caso contrario i corrispettivi devono essere annotati entro il giorno non festivo successivo). I soggetti in contabilità ordinaria hanno la facoltà di non tenere i registri I.V.A. in quanto sostituiti dalle annotazioni sul libro giornale e inventari (cronologico per i professionisti).

FATTURAZIONE DIFFERITA
Emissione ed annotazione della fattura differita per le consegne o spedizioni avvenute il mese precedente per le quali è stato emesso il documento di trasporto o documento equivalente.

CNPADC.
Scade il termine per il versamento (integrale o prima rata) dei contributi eccedenti il minimale derivanti da Redditi 2017.

 

16 DICEMBRE
Scadenza effettiva 18 dicembre

IMU – Versamento del saldo
Scade il termine per il versamento a saldo dell’imposta dovuta per il 2017.

TASI – Versamento del saldo
Scade il termine per il versamento a saldo dell’imposta dovuta per il 2017.

IVA – LIQUIDAZIONE PERIODICA – SOGGETTI MENSILI
Versamento dell’IVA a debito presso gli istituti o le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l’utilizzo del mod. F24 – codice tributo: 6011 (versamento Iva mensile – novembre), da parte dei contribuenti Iva mensili.

RITENUTE ALLA FONTE
Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente (esempio: compensi per l’esercizio di arti e professioni – provvigioni per intermediazione – retribuzioni di lavoro dipendente) con utilizzo del mod. F24.

INPS – CONTRIBUTI PERSONALE DIPENDENTE
Pagamento dei contributi dovuti sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti di competenza del precedente mese, mediante versamento presso gli istituti e le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l’utilizzo del mod. F24

INPS – CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA
Pagamento, da parte dei soggetti committenti, dei contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese. Per il versamento si utilizza il mod. F24.

T.F.R. – ACCONTO IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE
I sostituti d’imposta devono versare l’acconto del 90% dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del T.F.R. accantonato al 31/12 dell’anno precedente. L’imposta sostitutiva è pari all’17%. Il codice tributo è 1712.

 

27 DICEMBRE
Scadenza originaria 25 dicembre

INTRASTAT – mensili
Presentazione degli elenchi riepilogativi mensili delle cessioni e degli acquisti intracomunitari relativi al mese precedente.

I.V.A. – ACCONTO
Versamento dell’ acconto IVA:
– per il mese di dicembre da parte dei contribuenti mensili (codice tributo:6013);
– per il quarto trimestre da parte dei contribuenti trimestrali (codice tributo:6035).

 

31 DICEMBRE

UNIEMENS
Scade il termine per l’invio telematico della dichiarazione Uniemens relativi al mese precedente.

SCHEDA CARBURANTE
Alla fine del mese (o del trimestre, a seconda della modalità prescelta) occorre rilevare sulla scheda carburante il numero dei chilometri dell’automezzo.

RINNOVO CONTRATTI DI LOCAZIONE – IMPOSTA DI REGISTRO
Scade il termine per il versamento dell’imposta di registro – pari al 2% del canone annuo – relativa ai contratti di locazione decorrenti dal giorno 1 del mese. Per il
versamento si utilizza il modello F24.

AGENTI DI COMMERCIO
Invio raccomandata A.R. alle case mandanti per l’applicazione della ritenuta d’acconto in misura ridotta nel caso in cui ci si avvalga in via continuativa dell’opera di dipendenti o di terzi.

INVENTARIO DI MAGAZZINO
Alla data di scadenza dell’esercizio occorre determinare le rimanenze di merce in magazzino e valutare le opere in corso.

 

Scadenze Fiscali Ottobre 2017.

30tasse, scadenze fiscali febbraio 2017

 

2 ottobre: è la scadenza ultima da rispettare per il versamento della seconda rata per chi aderito alla rottamazione delle cartelle esattoriali della ex Equitalia. Pagare in tempo la seconda rata del piano di rimborso previsto è fondamentale anche perché l’Agenzia Entrate Riscossione ricorsa che in caso di mancato o tardivo pagamento il contribuente perde tutti i benefici della rottamazione.

Per effettuare il versamento della seconda rata è necessario inserire l’importo, il numero della rata, la scadenza del pagamento e il codice RAV. La scadenza della rara era stata fissata al 30 settembre, ma cadendo di sabato, il versamento è stato spostato a lunedì 2 ottobre.

5 ottobre: terza proroga della scadenza dell’invio dei dati dello Spesometro.

Spesometro, scadenza rinviata al 5 Ottobre.

16 ottobre: il 16 ottobre scatta la scadenza Irpef (versamento delle ritenute alla fonte a titolo d’acconto operate dai sostituti d’imposta su redditi da lavoro dipendente e autonomo), IVA e Inps di competenza del mese di settembre.

Tassa AIRBNB, al via dal 16 Ottobre.

Scatta anche la tassa Airbnb, il versamento della cedolare secca al 21% che era entrata in vigore lo scorso giugno e che è stata spostata al mese di ottobre visto il caos nel rilascio dei codici e della gestione del versamento.

25 ottobre: scatta la scadenza Intrastat per i contribuenti operatori intracomunitari, mensile e trimestrale.

31 ottobre: è il termine per l’invio telematico della dichiarazione dei redditi, del modello Irap e del modello 770, o certificazione unica autonomi che non debbano compilare il modello 730.

 

Scadenze Fiscali mese di Luglio 2017.

Vediamo insieme le principali scadenze fiscali che attendono i contribuenti:

3 luglio

  • Contratti di locazione: registrazione e versamento imposta di registro

7 luglio

  • Modello 730/2017: presentazione al sostituto d’imposta, al C.A.F. o ad un professionista abilitato

17 luglio

  • Titolari di partita Iva: versamento 2° rata Irpef a titolo di primo acconto 2017 e saldo 2016
  • Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente
  • Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti
  • Soggetti Ires: versamento 2° rata a titolo di saldo 2016 e primo acconto 2017 dell’Ires

20 luglio

  • Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente

24 luglio

  • Modello 730/2017: presentazione telematica direttamente ad opera del contribuente

25 luglio

  • Operatori intracomunitari con obbligo mensile trimestrale: presentazione INTRASTAT

31 luglio

  • IRPEF: versamento primo acconto 2017 e saldo 2016 con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo
  • IVA: versamento del saldo 2016 con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo
  • Soggetti Ires: versamento saldo 2016 e primo acconto 2017 dell’Ires con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo

Fisco, tutte le scadenze di giugno.

Tasse, in arrivo un mese nero per i contribuenti. Entro il 16 giugno, infatti, i cittadini italiani saranno chiamati a versare all’erario Imu e Tasi (tasse sulla casa di proprietà) mentre il 30 giugno è il termine ultimo per il versamento di Irpef, Ires e Irap.

12 GIUGNO – Trasmissione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva relativi al primo trimestre del 2017.

15 GIUGNO – Chi ha presentato domanda di adesione agevolata per la rottamazione delle cartelle Equitalia riceverà gli opportuni conteggi con gli importi delle rate da versare e la data di scadenza di ciascuna di esse.

16 GIUGNO – Dal versamento dell’Iva per i contribuenti mensili al pagamento della Tariffa sui Servizi Indivisibili (Tasi), il 16 giugno è un giorno ricco di appuntamenti fiscali:

– Versamento ritenute Irpef di dipendenti e collaboratori.

– Versamento contributi previdenziali e assistenziali dipendenti e collaboratori.

– Versamento Iva mese di maggio (contribuenti mensili).

– Versamento acconto Imu.

– Versamento acconto Tasi.

26 GIUGNO – Invio telematico elenchi Intrastat contribuenti tenuti alla presentazione mensile.

30 GIUGNO – Gli adempimenti fiscali in programma per l’ultimo giorno del mese – stando sempre al calendario stilato dalla Cgia – sono i seguenti:

– Sostituti di imposta: invio telematico modello ‘Uniemens’ (relativo dati retributivi e contributivi).

– Persone fisiche e società di persone: versamento imposte a saldo e in acconto (prima rata) del Modello unico-Irpef, add.li Irpef, Irap, Inps Artigiani e Commercianti ecced. Minimale, cedolare secca.

– Soggetti Ires: versamento imposte a saldo e in acconto (prima rata) del Modello Unico-Ires, Irap.