Contatti

Il blog www.mediareoggi.it nasce dall’idea di FIMAA Cesena di affiancare e supportare gli Agenti Immobiliari, Creditizi e Merceologici, sulle problematiche che quotidianamente sono chiamati ad affrontare per svolgere al meglio, con competenza e professionalità, il difficile mestiere del Mediatore.

Per informazioni: Massimo Montanari

tel. 0547 639858

info@mediareoggi.it

11 Responses to Contatti

  1. Catia ha detto:

    Finalmente un blog utile alla categoria degli Agenti Immobiliari, che fornisce notizie in tempo quasi reale.

  2. Pierangelo Forti ha detto:

    E’ sempre utile la possibilità di un contatto diretto con persone del settore esperte e competenti. Saluti

  3. Antoine ha detto:

    Salve dott.Montanari,
    sono Antoine e vorrei avvalermi della sua esperienza per avere un’autorevole opinione in merito a una controversia che mi riguarda.
    Circa un anno fa, ho affittato un appartamento e ho chiesto di fare la voltura al fornitore che erogava il gas nell’appartamento, il quale mi ha risposto che non era possibile (non sono mai stato moroso e non capisco il perchè). Ho chiamato il vecchio inquilino e ho chiesto di chiudere il contratto e far venire il tecnico per mettere i sigilli del contatore. Nessuno è mai venuto. Nel frattempo ho usufruito del servizio gas senza pagare, attendendo che mi arrivassero delle bollette dei consumi prima o poi (mai arrivate). Ad oggi il contratto è ancora intestato al vecchio inquilino che afferma di aver provveduto, già quando aveva lasciato l’appartamento, alla chiusura del contratto di fornitura del gas. Il problema è che gli sono arrivati circa 800 euro di bollette arretrate del gas da parte della società Hera Comm. Ho scoperto poi che è stato attivato a mia insaputa il servizio di ultima istanza per la fornitura del gas nella mia abitazione. Nessuno mi ha mai inviato una lettera di avviso per informarmi dell’accaduto, nè tantomeno ho ricevuto in un anno intero una sola bolletta dei consumi di gas. Non sono nemmeno in possesso delle bollette per verificare gli effettivi consumi e mi sembra alquanto spropositata quella somma, in quanto vivo da solo e nelle mie precedenti abitazioni pagavo circa 15 euro al mese (su queste bollette circa 40 euro). in conclusione le chiedo è giusto che io paghi queste bollette o la responsabilità dell’accaduto va divisa fra le parti? Grazie

    • Massimo Montanari ha detto:

      Egregio,
      la situazione è molto complessa nel suo caso. Innanzitutto, Le consiglio per il futuro se le dovesse ricapitare una situazione del genere, di scrivere alla ditta erogatrice e non
      solo telefonare, in modo da avere in mano le prove che Lei si era mosso per il distacco del contatore. Le bollette a Lei non potevano arrivare, in quanto ancora intestate al vecchio inquilino
      il quale è obbligato in solido al pagamento se non ancora effettuato la chiusura del contatore.
      Anche l’attivazione a Sua insaputa è una cosa molto strana, ed anche la cifra che Le hanno richiesto deve essere supportata da documentazione.
      Alla luce di tutto questo, le responsabilità sono da dividere fra tante persone, non di facile reperibilità.
      Cercate di trovare un accordo che soddisfi le parti, altrimenti rimane solo la strada del legale.
      Cordiali saluti.

  4. aldo ciaffi ha detto:

    avviso vs articoli

  5. Maria Rosa Bertolotti ha detto:

    Ho firmato oggi il contratto di affitto di un appartamento che ho dovuto ripulire e riordinare a mie spese perché la proprietaria non ne voleva sapere. Ancora adesso vi sono prese elettriche fuori norma. Ho iniziato a sistemarlo a fine dicembre per poterli abitare a gennaio. Traslochi domani, ho pagato l affitto di gennaio e mi sono state fatte pagare le bollette di dicembre. Non mi sembra giusto. Posso chiedere che mi vengano restituiti i soldi ?

    • Massimo Montanari ha detto:

      Buongiorno,
      dipende da cosa è scritto nel contratto che Lei ha firmato, intendo dire la data in cui ha inizio il contratto. Se Lei ha firmato , ha accettato la data di inizio e probabilmente che l’appartamento era tutto in regola.
      Se così fosse, non può chiedere nulla indietro.
      Cordiali saluti.

  6. Saveria ha detto:

    Buonasera, nel 2003 ho affittato un negozio con contratto 6+6 allo scadere del contratto, non é stato redatto un nuovo contratto ma ho continuato a pagare per altri 6 che scadranno ad aprile. A gennaio il negozio é stato venduto, ho rinunciato al diritto di prelazione. Il nuovo proprietario é obbligato a farmi un nuovo contratto dove figura il suo nome? io me ne voglio andare e lui si appella al contratto del 2003 dove devo dare 6 mesi preavviso. Ma lui può reclamare diritti senza avermi fatto un nuovo contratto? grazie

    • Massimo Montanari ha detto:

      Egregia,
      il contratto continua ad essere in vigore anche se vi è il cambio del proprietario, con le regole scritte nel contratto. E quindi anche il preavviso è dovuto.
      Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.