Campagna associativa Fimaa 2016

Fimaa, Federazione a fianco di ogni associato che agisce secondo i valori che la guidano da sempre professionalità, correttezza e legalità. Continua »

Pietro Corica nuovo Presidente Fimaa Cesena

Eletto in assemblea Fimaa Confcommercio coprirà la carica di Presidente per il quinquennio 2015 - 2020 Continua »

FIMAA-CONFCOMMERCIO: SANTINO TAVERNA È IL NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE

L’Assemblea Fimaa-Confcommercio, Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, ha eletto per acclamazione Santino Taverna alla Presidenza Nazionale della Federazione per il quinquennio 2015-2020. Taverna prende il posto di Valerio Angeletti che ha guidato la Fimaa dal 2009. Continua »

Il mercato delle case torna in segno positivo

Si prevede per fine anno una crescita del 6%. Continua »

Roberto Marzola è il nuovo Presidente FIMAA Emilia Romagna

Nominato il nuovo Presidente FIMAA Regionale: il ferrarese Roberto MARZOLA, che rimarrà in carica fino al 2016. Continua »

 

No alla convalida di sfratto (e sì alla mediazione) se l’inquilino contesta la legittimazione ad agire del locatore.

contratto di locazione1Niente convalida di sfratto se l’inquilino contesta la carenza di legittimazione attiva dell’intimante e solleva la questione relativa alla titolarità del rapporto di locazione. Davanti a tali contestazioni, il giudice deve rigettare la domanda di convalida e disporre il mutamento del rito, con l’introduzione del giudizio a cognizione piena per definire la controversia, preceduto, a pena di improcedibilità, dal tentativo obbligatorio di mediazione.

Questa la decisione del Tribunale di Latina, che con ordinanza del 22.12.2016, ha rigettato la domanda di convalida di sfratto e rilascio dell’immobile, ritenendo necessario procedere con il giudizio ordinario per l’accertamento dei fatti contestati.

Nel caso di specie, l’inquilina, intimata di sfratto, ha eccepito la carenza di legittimazione ad agire dell’intimante, rilevando che il contratto di locazione era stato sottoscritto da un’altra persona, in qualità di parte locatrice.L’intimante, al contrario, affermava di essere legittimato ad agire in virtù della cessione del contratto di locazione a suo favore da parte dell’originario locatore.

Surroga del mutuo: in cosa consiste e quali le clausole vietate.

spese-notaioAccade di frequente che in un’operazione di portabilità del mutuo l’istituto di credito inserisca nel contratto di volta in volta stipulato clausole che si rivelano vessatorie per il cliente. Per esigenze di maggior chiarezza, pare opportuno illustrare brevemente l’operazione di portabilità o surroga, che dir si voglia, del mutuo.

La portabilità o surroga del mutuo.

L’istituto in parola si sostanzia in una surrogazione per volontà del debitore, fattispecie disciplinata dall’art. 1202 c.c., mediante la quale si attua una modifica dal lato attivo dell’obbligazione conseguente ad un fenomeno di successione nel credito. A tal proposito si richiama il testo dell’art. 1202 c.c. : “Il debitore, che prende a mutuo una somma di danaro o altra cosa fungibile al fine di pagare il debito, può surrogare il mutuante nei diritti del creditore, anche senza il consenso di questo. La surrogazione ha effetto quando concorrono le seguenti condizioni: 1) che il mutuo e la quietanza risultino da atto avente data certa; 2) che nell’atto di mutuo sia indicata espressamente la specifica destinazione della somma mutuata; 3) che nella quietanza si menzioni la dichiarazione del debitore circa la provenienza della somma impiegata nel pagamento. Sulla richiesta del debitore, il creditore non può rifiutarsi di inserire nella quietanza tale dichiarazione.”.

Se il costruttore non termina i lavori in tempo all’acquirente spetta il doppio della caparra versata.

spese-notaioIl promittente venditore che non ultima i lavori di costruzione di una casa è obbligato alla restituzione del doppio della caparra versata dal promissario acquirente se non fornisce la prova che l’inadempimento è dovuto a causa ad egli non imputabile.

Dopo aver stipulato un contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un immobile in corso di realizzazione il promissario acquirente cita in giudizio il promittente venditore sostenendo:

– di aver stipulato un contratto preliminare per l’acquisto di un immobile e di aver versato la caparra;

-che con lo stesso contratto il venditore si obbligava a portare a termine i lavori ancora necessari;

– che alla data fissata nel contratto tali lavori non erano stati ultimati dal venditore che, malgrado il sollecito, si rifiutava di concludere il contratto definitivo a causa di imprecisati problemi amministrativi con il Comune.

Immobiliare, prezzi giù. Cresce la compravendita.

affittareNessun sussulto nel mercato immobiliare. Resta la conferma della calma piatta del settore almeno a livello di prezzi.

È quello che emerge nel terzo trimestre 2016, osservando le stime preliminari dell’Istat, dove si evince che l’indice dei prezzi delle abitazioni (Ipab) acquistate dalle famiglie, sia a fini abitativi sia per investimento, aumenta dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e diminuisce dello 0,9% nei confronti dello stesso periodo del 2015 era -0,8% nel trimestre precedente.

La flessione è causata dai prezzi delle nuove abitazioni, la cui diminuzione cresce su base annua (-2,1%, da -1,1% del trimestre precedente), mentre va a ridimensionarsi, seppur di poco, il calo dei prezzi di quelle esistenti (-0,6%, da 0,7%o del periodo precedente)

Al calo dei prezzi delle case si manifesta di pari passo ad una crescita sostenuta del numein sintesi si tratta di un calo dei prezzi dell’1,2% per le abitazioni nuove e dello 0,9% per quelle esistenti. Secondo l’Istituto di statistica il tasso di variazione acquisito dell’Ipab per i12016 (la variazione media annua se nel quarto trimestre dell’anno i prezzi non variassero, spiegano i tecnici dell’Ente di ricerca) rimane pari a -0,7% (era -1,2% nel trimestre precedente).  Leggi l’articolo.

Modello 730/2017. Online la bozza. Ecco tutte le agevolazioni per le abitazioni.

agenzia-entrateDisponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.gov.it, la bozza del modello 730/2017 con le relative istruzioni.

Riportiamo un estratto del comunicato stampa divulgato, evidenziando le principali agevolazione a favore del settore casa.

Spese arredo immobili giovani coppie. Alle giovani coppie, anche conviventi di fatto da almeno 3 anni, in cui uno dei due componenti non ha più di 35 anni e che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato un immobile da adibire a propria abitazione principale, è riconosciuta la detrazione del 50% delle spese sostenute, entro il limite di 16.000 euro, per l’acquisto di mobili nuovi destinati all’arredo dell’abitazione principale.

Spese per canoni di leasing per abitazione principale. È riconosciuta la detrazione del 19% dell’importo dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione principale ai contribuenti che, alla data di stipula del contratto, avevano un reddito non superiore a 55.000 euro.

La donazione di denaro tra genitore e figlio.

donazione-padre-e-figlioLe elargizioni di denaro effettuate con spirito di liberalità tra parenti in linea retta sono soggette agli oneri formali di cui all’art. 782 c.c. e devono, pertanto, rivestire la forma dell’atto pubblico a pena di nullità salvo che si tratti di donazioni di modico valore ai sensi dell’art. 783 c.c., nel qual caso possono essere concluse anche mediante comportamento concludente, come la materiale dazione del denaro.

Se l’importo della donazione di denaro eccede i 3.000 euro, tuttavia, in ottemperanza alla normativa antiriciclaggio, la somma non può essere corrisposta in contanti ma con modalità di trasferimento tracciabili.

TESSERAMENTO FIMAA CESENA 2017.

logo fimaa Cesena modificatoFIMAA Cesena offre ai propri iscritti servizi esclusivi e qualificati oltre ad indispensabili strumenti professionali, i principali sono:

  • Polizza RC professionale – obbligatoria per legge dal 4 aprile 2001 per gli Agenti d’Affari in Mediazione – offerta da FIMAA Italia a tutti gli iscritti in regola con il pagamento delle quote;
  • Sito internet provinciale con il CERCA CASA per la pubblicazione degli immobili;
  • Gestionale Immobiliare Cometa – FimaaNetwork, un moderno ed efficiente sistema di implementazione dei servizi informatici: il Gestionale, il Multi invio, la condivisione MLS, la pubblicazione sul portale CERCA CASA di FIMAA Imperia
  • Software Antiriciclaggio – Archivio Unico Informatico specifico per le Agenzie di Affari in Mediazione Immobiliare che consente di adempiere in maniera rapida ed efficiente agli obblighi previsti dal Decreto Ministeriale 143/2006, ai sensi del D. Lgs. 231/2007 nell’organizzazione e nella predisposizione dell’Archivio Unico Informatico (AUI)
  • Consulenze  messe a disposizione da Confcommercio Cesena:
    • Legale 
    • Finanziaria consulenza  bandi UE, Regionali, finanziamenti Fises
    • Fiscale – Isee, Red, DETR, ICLAV, ICRIC, ACCAS – anche per i dipendenti delle aziende associate. Contrattuale a chiamata, voucher, stage, tirocinio, a tempo determinato e indeterminato
    • Previdenziale verifica contributi, pensioni, supplementi di pensione, ricostituzioni, invalidità civile, disoccupazione, accompagnamento, assegno nucleo familiare, infortuni sul lavoro – anche per i dipendenti delle aziende associate
    • Sicurezza lavoro pronto soccorso, antincendio, sicurezza
    • Formativa formazione abilitante, per adeguamento normative, specialistica e professionalizzante
  • Servizi messi a disposizione da “Fimaa Servizi (Servizi catastali on-line, Modulistica, Software Antiriciclaggio Archivio Unico Informatico, ispezioni ipotecarie e catastali on-line)
  • Servizi messi a disposizione da “MedioFimaa” (servizi finanziari e assicurativi)
  • Per conoscere l’importo della quota associativa di iscrizione contatta la Segreteria di FIMAA-Confcommercio Cesena.