Campagna associativa Fimaa 2016

Fimaa, Federazione a fianco di ogni associato che agisce secondo i valori che la guidano da sempre professionalità, correttezza e legalità. Continua »

Pietro Corica nuovo Presidente Fimaa Cesena

Eletto in assemblea Fimaa Confcommercio coprirà la carica di Presidente per il quinquennio 2015 - 2020 Continua »

FIMAA-CONFCOMMERCIO: SANTINO TAVERNA È IL NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE

L’Assemblea Fimaa-Confcommercio, Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, ha eletto per acclamazione Santino Taverna alla Presidenza Nazionale della Federazione per il quinquennio 2015-2020. Taverna prende il posto di Valerio Angeletti che ha guidato la Fimaa dal 2009. Continua »

Il mercato delle case torna in segno positivo

Si prevede per fine anno una crescita del 6%. Continua »

Roberto Marzola è il nuovo Presidente FIMAA Emilia Romagna

Nominato il nuovo Presidente FIMAA Regionale: il ferrarese Roberto MARZOLA, che rimarrà in carica fino al 2016. Continua »

 

L’Esperto risponde.

Terreni inedificabili, terreni agricoli e case mobili: è possibile l’installazione senza permesso di costruire?
WWW.LALEGGEPERTUTTI.IT

FIMAA esprime cordoglio per le vittime del terremoto nel Centro Italia e lancia iniziativa di solidarietà.

Primo Piano TavernaFIMAA esprime cordoglio per le vittime del terremoto nel Centro Italia e lancia iniziativa di solidarietà.

Roma 26 agosto 2016“A nome di FIMAA dichiara il Presidente Nazionale FIMAA Santino Taverna esprimo solidarietà e vicinanza alle popolazioni terremotate del Centro Italia, assicurando che non faremo mancare il nostro sostegno e il nostro contributo alle famiglie e alle imprese dei territori duramente colpiti dal sisma. La Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari esprime il profondo cordoglio per le vittime di questa immane tragedia”.

FIMAA ha anche aperto una sottoscrizione libera e volontaria tra le proprie Associazioni territoriali e le rispettive reti di Associati.

Un’azione di solidarietà e di sostegno che passa attraverso l’iniziativa “Fimaa – Emergenza Terremoto Centro Italia” cui potranno essere indirizzati i versamenti, tramite bonifico bancario.

Fimaa – Emergenza Terremoto Centro Italia – IBAN IT32G0832703247000000001172 presso Banca di Credito Cooperativo di Roma Ag. 132 – Piazza G. G. Belli, 2 – 00153 Roma

 

 

 

Casa vecchia ma a prova di terremoto.L’armatura costa trentamila euro.

casa antisismicaMETTERE in sicurezza antisismica un edificio può costare dai 100 ai 300 euro a metro quadrato. Su larga scala, «per la messa in sicurezza del patrimonio abitativo italiano da eventi sismici medi», l’onere complessivo arriverebbe a circa 93 miliardi di euro.

Anche se può venire in soccorso almeno fino a fine anno, poi si vedrà se sarà prorogato il bonus fiscale, ovvero il rimborso a rate in dieci anni (sotto forma di detrazione Irpef) del 65% del costo dell’intervento per la prevenzione.

Valido, però, solo nelle zone ad alto rischio sismico (le aree l e 2). (Leggi l’articolo….)

Fonte:QN

Locazione per uso diverso da quello abitativo, durata e recesso.

contratto di locazione1Una particolarità merita immediata evidenziazione: il contratto di locazione in esame non necessità, per la sua efficacia, della forma scritta.

Chiaramente dove essere è imposta dalla legge (nelle ipotesi di locazioni ultranovennali, cfr. art. 1350 c.c.) quest’affermazione non ha alcun valore. Per una serie di motivi. Primi tra tutti la certezza dei reciproci diritti e doveri delle parti.

Altro elemento caratterizzante: la determinazione del canone locatizio è sempre rimessa alla libera contrattazione tra le parti.

Il contratto di locazione per usi diversi da quelli abitativi, complessivamente, prevede una maggiore libertà per le parti pur restando fermi alcuni principi basilari in termini di durata, recesso, conseguenze per il caso di recesso del locatore e successione nel contratto.

E’ bene ricordare che, vista la generica formulazione dell’art. 1 comma 346 della legge 311/04, anche i contratti di locazione in esame devono essere registrati a pena di nullità.

Immobili da costruire. Nullo il preliminare in caso di mancato rilascio della fideiussione.

cassazione 0La sentenza del Tribunale Della Spezia, desta particolare interesse perché rappresenta una delle prime pronunce in tema di immobili da costruire ed obblighi che il decreto legislativo n. 122/2005 pone a carico del venditore.

La sentenza, infatti, stabilisce che il preliminare di compravendita di un immobile da costruire deve considerarsi nullo se privo della garanzia fideiussoria al cui rilascio è obbligato, ai sensi dell’art. 2 del decreto legislativo 122/2005, il promittente venditore.

Pertanto l’eventuale rilascio successivo alla stipula del preliminare di tale garanzia, non sana il negozio in quanto trattasi di nullità originaria non sanabile e non convalidabile che può essere fatta valere solo dall’acquirente.

Prima di soffermarsi sui risvolti della vicenda decisa dalla sentenza appena menzionata, è utile ricordare che il legislatore attraverso il decreto legislativo n. 122 del 2005 contente “Disposizioni per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire” ha disciplinato la materia degli immobili da costruire, cosiddetti immobili venduti “sulla carta”, predisponendo un apparato normativo che sancisce una serie di obblighi a carico del venditore in modo da tutelare, dai rischi connessi ai tempi per la realizzazione di un immobile, l’acquirente.

La registrazione del contratto di locazione.

contratto di comodatoLa registrazione del contratto di locazione deve essere effettuata dal conduttore, cioè colui che affitta l’immobile, o dal locatore, cioè dal proprietario dell’immobile. Ma quali sono le regole che è necessario conoscere?

Innanzitutto: la registrazione è obbligatoria per tutti i beni immobili, indipendentemente dall’importo del canone stabilito dalle parti. L’unico caso in cui non c’è obbligo di registrare il contratto di locazione riguarda i contratti di durata inferiore a 30 giorni durante l’intero anno; in tutti gli altri casi, non registrare il contratto significa andare incontro a pesanti sanzioni per occultamento del canone e mancato versamento delle imposte di registro.
Non solo. L’art. 1 della legge n. 311 del 30/12/2004 stabilisce che “i contratti di locazione, o che comunque costituiscono diritti relativi di godimento, di unità immobiliari ovvero di loro porzioni, comunque stipulati, sono nulli se ricorrendone i presupposti non sono registrati“. 

Le nuove frontiere del marketing immobiliare.

portale immobiliareLe strategie di web marketing per il settore immobiliare sono rappresentate dai portali immobiliari. Le principali agenzie italiane si rivolgono allo strumento online per essere competitivi e raggiungere un maggior numero di clienti. Il portale in se evidenzia l’assenza di una vera e propria tattica promozionale.

Una scarsa cultura di internet, non solo nel comparto degli immobili, e la poca diffusione della banda larga giustificano la poca propensione ad investire nel mondo virtuale. Così, però, si rinuncia al miglioramento dell’immagine nel mercato digitale, che sta assumendo sempre una maggiore importanza per gli utenti ed i compratori.

A vedere le statistiche non si fa fatica a leggere dati assolutamente positivi, che continuano a registrare incremento delle vendite, delle visite sulle pagine online delle aziende ed anche del fatturato.
Non è così immediato per le case, non sono acquisti che si possono fare dal proprio computer, ma in questo caso non è la compravendita ad interessare. Quando si cerca casa, proprio perché è un passo importante, che condiziona la vita, ci si rivolge a tutti i canali.