Tag Archives: ecobonus

Ecobonus: correzioni entro il 30 novembre.

Enea informa, rispondendo alle domande più frequenti dei contribuenti  che, chi ha presentato domanda per poter usufruire dell’Ecobonus all’Enea, ha tempo fino al 30 di novembre 2019 per procedere alla correzione di eventuali errori commessi in fase di compilazione. Rettifica possibile solo per chi ha completato i lavori di efficientamento nel 2018.

Per chi ha completato i lavori nel 2017 invece, l’impossibilità di rettificare i dati non fa venire meno il diritto alla detrazione, anche se l’importo delle spese sostenute non indicato nella richiesta, è però riportato correttamente nelle dichiarazioni dei redditi e debitamente documentato.

Rettifica dati documentazione obbligatoria Enea.

Nel momento in cui un contribuente provvede a compilare e inviare la documentazione obbligatoria all’Enea per richiedere la detrazione prevista per l’Ecobonus, è possibile che commetta degli errori. La questione è: una volta commessi questi errori è possibile correggerli? La riposta non è univoca. Tutto dipende infatti dall’anno in cui è stata trasmessa la documentazione obbligatoria necessaria a chiedere la detrazione. ( leggi l’articolo )

Fonte:StudioCataldi

Quota ecobonus al socio. La partecipazione consente la cessione.

Il diritto pro-quota alla detrazione per le spese sostenute dalla società per interventi di riqualificazione energetica può essere ceduto a un altro socio della società. Questo è solo uno degli ultimi chiarimenti forniti dall’Agenzia delle entrate, con tre risposte agli interpelli, n. 293, n. 298 e n. 303 del 2019, in tema di cessione e detrazione dell’ecobonus e del sismabonus.

Secondo l’Agenzia nella risposta 303 di ieri, il collegamento con il rapporto che ha dato origine alla detrazione, necessario ai fini della cedibilità del credito corrispondente all’ecobonus, può essere individuato anche nella partecipazione alla stessa società.

Pertanto, il socio della società di persone che ha diritto proquota alla detrazione per le spese sostenute dalla società per interventi di riqualificazione energetica potrà cedere l’ecobonus ad un altro socio della società. (continua)

Fonte:ItaliaOggi

Prorogati gli ecobonus per la casa. Detraibili anche assicurazioni e verde.

Prorogati gli ecobonus per la casa, detraibili anche assicurazioni e verde però occorre tenere sempre le antenne alzate. Possono, infatti, cambiare ogni anno perché molte volte il governo interviene sulle percentuali di “sconto” o sui massimali previsti.

La voce cui i contribuenti guardano maggiormente in fatto di immobili è quella delle ristrutturazioni. La quota di “sconto” che arriva dalle spese affrontate per ristrutturare o per migliorare l’efficienza energetica dell’immobile è stata molto seguita dai contribuenti negli ultimi anni. Si tratta di una detrazione del 50% sulle spese sostenute per ristrutturare gli immobili.

Per gli interventi di risparmio energetico (caldaie più efficienti, pannelli solari, nuovi infissi etc.) le detrazioni arrivano fino al 65% e sono state prorogate, come quelle per le ristrutturazioni, a tutto il 2019. (continua)

Fonte:LaStampa