Si paga l’Irpef anche sul canone «usurpato».

Un comproprietario aveva locato la casa all’insaputa dell’altro. Il comproprietario di una casa affittata a sua insaputa da un altro comproprietario paga l’Irpef sulla sua quota di canone, anche se non l’ha incassata. Questo l’esito in Cassazione (sentenza i2332 depositata ieri) di una vicenda di affitti: uno dei due comproprietari (il nipote) di una casa l’aveva affittata e incassava i canoni, mentre il secondo (lo zio), aveva ricevuto un avviso di accertamento dell’agenzia delle Entrate per non aver pagato l’Irpef sulla sua quota di canone mai percepita.

In sostanza, lo zio sosteneva di aver diritto di pagare l’Irpef solo quando fosse riuscito a ottenere dal nipote la sua quota; infatti aveva intrapreso un’azione monitoria nei confronti del nipote. L’Agenzia sosteneva che 1’Irpef fosse comunque dovuta dallo zio. Il contenzioso, iniziato in commissione tributaria, è approdato alla Cassazione. La Corte, nel dare ragione alle Entrate, ha chiarito l’assimilazione ai «canoni non corrisposti» (che vanno tassati come stabilito dall’articolo 26 del Dpr 917/86) dei «canoni usurpati», cioè pagati a qualcuno (il nipote, nella fattispecie) che non ha consegnato la quota allo zio. (continua)

Fonte:IlSole24Ore

About Massimo Montanari
Massimo Montanari, italiano, nato a Lussemburgo il 16 luglio 1961. Formatosi in Confcommercio col ruolo di Segretario delle Delegazioni di Sarsina e Mercato Saraceno, dal 2011 ha deciso di cambiare percorso lavorativo ed ha portato il suo bagaglio di esperienza nel Settore Sindacale dell'Associazione Cesenate. Attualmente si occupa di varie categorie Sindacali all'interno di Confcommercio e tra queste quella che ha avuto i maggiori risultati in termini di aumento di Associati è proprio la F.I.M.A.A. Cesena della quale è Segretario Provinciale. Buon Tennista, è anche grande appassionato di Basket ed è attivo nel mondo del Volontariato. “Malamente opera chi dimentica ciò che ha imparato". ”Tito Maccio Plauto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.